Bulgaria: Martenitsa (la festa marzolina)

Antiche tradizioni vogliono che, qui in Bulgaria, il mese di marzo sia dedicato interamente all’arrivo primavera. Il primo del mese si festeggia Baba Marta ed anche se la lingua locale è molto diversa dalla nostra, il suono infantile di queste parole non può che evocare qualcosa di piacevole. Ed è proprio così: la parola baba vuoldire nonna mentre marts indica chiaramente il mese di marzo. come ogni antica tradizione che si rispetti, anche baba Marta ha i suoi simboli. Le strade di Burgas sono infatti piene di banchetti dove è possibile comprare per pochi centesimi braccialetti ed ammennicoli di ogni genere bianchi e rossi che le donne devono comprare per gli uomini e per sè stesse in segno di buon augurio. Sono i martenitsa e chi li indossa non deve toglierli se non ha visto la prima cicogna, la prima rondine o il primo albero in fiore: tutti chiari segnali di una primavera ormai alle porte! quando soffri il freddo e vivi in un paese molto freddo e avvolto dalla nebbia è bello che ad ogni angolo della strada qualcuno stia lì a ricordarti che tra poco cambierà..

Bianco e rosso vi dicevo.. i colori dell’anima pura e della vitalità. Uniti a ricordare il costante ciclo della vita fatto di equilibrio tra il bene e il male e di alternanza di tristezza e felicità.

Per i Bulgari il mese di marzo dev’essere un po’ come per noi è il mese di dicembre, ma devo dire che qui la tradizione ha mantenuto un’autenticità di cui, la frenesia dello shopping pre-natalizio ci ha privati un pochino.

Ovviamente ho comprato dei braccialetti bianchi e rossi! ovviamente li ho regalati ai miei due ometti ed ovviamente li indossiamo tutti e tre! a tal proposito confesso che 5 minuti dopo avere indossato i braccialetti abbiamo visto un albero in fiore.. avremmo dovuto scegliere un ramo ed appenderli lì ma..non vale! eravamo in parco.. allora abbiamo fatto finta di non averlo visto ed abbiamo deciso di aspettare la prima cicogna!

e visto che siamo in vena di confessioni vi dico anche che durante una “gita fuori porta” ho gridato appiccicata al finestrino come una bimba “cicogna! cicogna!” ma no… era un’oca!

ma voi ve l lo ricordate come sono fatte le cicogne?!! ma ne avete mai vista una vera?!! siate sinceri, vedo i vostri nasini!!

Augurando una buona primavera a tutti,

vi saluto e vado a ripassare gli animaletti dal libro di Gabriele!

20140308-122652.jpg

 

Annunci

2 thoughts on “Bulgaria: Martenitsa (la festa marzolina)

  1. Pingback: Martenitsa, cicogne, colori… | Monticiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...