Esprimo un desiderio

Le prime luci del mattino, una tazza di latte bollente e questo pc: è un buongiorno!

Non pensavo di scrivere qualcosa proprio oggi… poi apro il giornale e mi balena davanti agli occhi l’ennesimo articolo di denuncia sull’uso improprio che le donne fanno della chirurgia estetica in ogni parte del mondo (http://d.repubblica.it/beauty/2014/03/24/foto/chirurgia_errori_corpo_donna_fotografa_sudcoreana_ji_yeo2065153/6/C#share-top ).

20140325-165827.jpgL’articolo si riferisce ad un episodio accaduto in Corea del Sud, ma le donne italiane non sono da meno: lo sappiamo.

Qui in Bulgaria, la chirurgia estetica è diventata una questione di status sociale – se non puoi farti un ritocchino non sei nessuno: “quindi, per favore, caro chirurgo, che si noti almeno un pochino, con quello che spendo!”

Il tema è vasto, complesso e molto delicato; non pretendo certo di risolverlo io, adesso, qui, mentre faccio colazione.. scriverne però servirà a focalizzare uno spunto di riflessione.

Le donne sono tutte belle! già solo per la semplice circostanza fortunata (fatemelo dire!) di essere nate donne. Ma quando lo capiremo tutte?! quando sarà concesso allo spirito femminile di vivere serenamente la propria forma nel proprio tempo, godendo a pieno della propria vita?

Oggi, 25 marzo 2014, compio trentadue anni. Studio e lavoro da sempre, ho un marito e un bimbo piccolo piccolo al quale per almeno un anno mi dedicherò a tempo pieno. La gravidanza e l’allattamento mi hanno lasciato come souvenire un paio di chiletti in più, qualche capello bianco; il lavoro, un velo di occhiaie. Beh, sapete che vi dico?! evviva!! Il nostro corpo è la mappa del nostro vissuto: ogni ruga, ogni solco, ogni piccolo neo, altro non è che il promemoria di un’esperienza che ha arricchito la nostra persona e che ha conferito un briciolo di dignità in più al nostro vissuto. È l’indice della nostra storia personale.

20140325-094044.jpgProbabilmente la forza per fare queste affermazioni la trovo nel mio contesto familiare, profondamente confortevole. Così, se uno di questi giorni andrò a colorare i miei capelli sarà per divertimento e non per paura-di-non-piacere…
Dedico allora il mio compleanno a tutte le donne che lottano, nel mondo, per una dignità che viene loro ancora negata. Auguro loro di poter un giorno curarsi, truccarsi, mettere un vestito carino ed un po’ di profumo, per il semplice piacere di cura della propria persona: per se stesse, con le persone dalle quali sono amate.

See you! :)

Annunci

4 thoughts on “Esprimo un desiderio

  1. siamo sulla stessa lunghezza d’onda!
    comunque anche qui nel mio piccolo contesto, si ammira chi ricorre ai ritocchini, perchè denotano “benessere”!!!

    Liked by 1 persona

  2. Pingback: #nonunadimeno: io sono per la DIGNITà – Monticiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...