IN VIAGGIO (o meglio) quella che faceva la valigia la sera prima

Si torna alle origini.

Dieci giorni di ferie per Pi. Un matrimonio: un evento gioioso di quelli che rianimano e ricongiungono tutta la famiglia. Un bell’affaccio sul mare…

Per me, sapete, ossigeno puro!

Ma facciamo un passo indietro: l’organizzazione del viaggio, ovvero, a cosa bisogna pensare quando porti un bebè con te.

Tanto per cominciare bisogna decidere a che ora partire e da lì contare con un’approssimazione il più vicino possibile alla precisione, il numero delle ore che vi separano dalla meta d’arrivo che, in questo preciso caso sarà very very soft: tutti a casa dei nonni, pronti a coccolarci come solo loro… (perchè gli portiamo il nipotino! ;D )

Dunque, dicevamo, nel nostro caso, tra il percorso in macchina, la sosta di decompressione in albergo pensata ad hoc, lo scalo a Roma ed il secondo aereo fino a destinazione, il nostro spostamento durerà circa 48 ore (approssimate lievemente per eccesso che non si sbaglia mai). Tirando le somme questo vuoldire che dovremo portare con noi 16 pannolini + 4 che così fanno venti non si sa mai; 4 dosi di biberon + 2 x gli imprevisti; 4 pappe  + 4 barattolini di frutta omogeneizzata biologica; 1 contenitore ermetico per la pappa; 2/3 cucchiaini; 2/3 biberon; 1 lenzuolino; i pupazzi del lettino ( l’idea più grandiosa che ho avuto da quando portiamo Gabriele a spasso per l’Europa! All’ora della nanna ritrova la sua paperella e il suo coniglio, sorride loro, sorride alla mamma e al papà, tutto va bene, si stiracchia e si addormenta. Ovunque ci troviamo.); almeno 2 ciucci; 3 tutine di ricambio; 3 body di ricambio; 6 paia di calzini (se li sfila! torno a casa, tolgo la copertina, vado per prenderlo e lo trovo coi piedini nudi!! Ma nnooo!! i calzini!! Gabriii!!! …E ride!! vabbè…); 2 animaletti a scelta di gomma dura da mordere; 1 copertina; 1 maglioncino in più per l’aria condizionata di aereoporti e aerei; 1 cappellino; 1 buff; 1 ceratina per il cambio “fuori-luogo” (…capita di doverlo cambiare in situazioni rocambolesche!); quello che ho sicuramente dimenticato. Sì! perchè parliamoci chiaro: una mamma che si rispetti dimentica sempre almeno una cosa!! altrimenti si chiama robot!

Se a primo acchitto questo elenco può sembrare spaventoso, in realtà non lo è. Tutte queste cose elencate non occupano più di un trolley, il quale conterrà anche tutto quanto servirà per il proseguo della vacanza. A 7 mesi dalla nascita del proprio piccolino, ma cogliendo lo spirito giusto, anche molto prima, i neogenitori hanno acquisito una tale praticità ed elasticità che permette loro di andare come un treno. Sopratutto se non hanno ceduto ad apprensioni superflue e non si son fatti mancare un weekendino di tanto in tanto. Sempre col piccolino. Fa parte della formazione personale e della crescita della coppia. Cercare di non farsi mancare niente, nel rispetto assoluto del nuovo arrivato. Riuscirsi è sopravvivenza! Rendersene conto, una bella soddisfazione. Arriva il momento in cui gli imprevisti divertono, non scombussolano più.  Ed si impara a gestire un po’ meglio le energie. E il piccolo dorme di più. E anche i genitori. E tutto il nucleo si lega di quella complicità che, senza giri di parole, si chiama Famiglia!

E’ bello. E’ faticoso. Una montagna in salita piena di fiori da cogliere.

…..

ehm… Questo post è tratto da “il meraviglioso mondo di Nico”: lascio a voi la scelta della chiave di lettura e non mi assumo la  responsabilità sulle vostre decisioni nell’immediato futuro!
Spero possa tornare utile a qualcuno…
A me, per fare mente locale!

A presto!
Devo pensare alla MIA valigia! hargh! tutta un’altra storia! ;)

20140505-093552.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...