Rosa Femmina Azzurro Maschio

Questa mattina, molto presto, mug in mano, invece di continuare a clickare con distacco e chiudere, mi son fermata a leggere questo articolo. Parla di stereotipi affibbiati ai bambini. E’ scritto da un papà. Offre spunti interessanti.
http://fieldnotesfromfatherhood.com/2014/12/03/the-pink-section-what-our-toy-stores-are-telling-our-children/
Quello che so, è che i bambini ad 1 anno prendono decisioni secondo ragioni tutte loro, meravigliose ed inspiegabili al contempo: preferiscono tappi di metallo a dolci pupazzi plasticosi; preferiscono bottigliette di plastica mezze piene a secchielli colorati; preferiscono le confezioni, ai loro contenuti, anche fossero i giochi più alla moda. Aiutiamoli, nella crescita, per quanto possibile a coltivare la propria personalità, a focalizzare le proprie passioni e ad individuare i propri talenti. Mostriamo loro l’arcobaleno completo: sapranno scegliere senza bisogno di corridoi (mono)tematici. No?

PS: il mio colore preferito, da bambina, era il celeste. Perché mia mamma amava e ama tuttora il colore celeste.  La nostra amata casa delle vacanze di Natale aveva ed ha tuttora le pareti rivestite di una splendida stoffa celeste carta da zucchero. Tuttora subisco il fascino del celeste, ma da un po’ di tempo ho optato per il verde, questo è noto ai più. :)

Annunci

2 thoughts on “Rosa Femmina Azzurro Maschio

  1. per quanto ami il rosa, ho sempre preferito il verde acqua, e lo preferivo già da bambina. Ero un maschiaccio, capelli corti a caschetto, frangetta (come sempre!!) e sguardo furbino, di quelli che una ne fa e cento ne pensa. Ci hanno provato con le Barbie, con le villette e le piscine, con i cavalli e le fatine, ma non c’era verso… ero la bambina che si sbucciava le ginocchia e giocava in giardino, piuttosto che chiudersi in casa a inventare storie assurde per le bambole. I passeggini, poi, li ho sempre detestati, solo quando è arrivata Sailor Monn ho iniziato a mettere un po’ di “casta femminilità” nei miei giochi :D
    E’ che spesso le persone si muovono secondo le tradizioni e gli stereotipi, poco importa se siamo nel 2014 o nel 1994, la bambina dovrebbe, per i più, giocare con le bambole, o a fare la mamma (!!!!), a cambiare pannolini finti e magari dovrebbe essere pure iscritta a un corso di danza o di ginnastica ritmica..
    Spesso gli adulti non pensano alle attitudini e ai desideri dei piccoli, ignorano che possano prendere piccole e importanti decisioni semplicemente seguendo il loro istinto..

    Mi piace

  2. Esatto. Magari per stanchezza o per pigrizia… Comprensibile, in certi casi. Diciamo che nella vasta gamma di attenzioni che un genitore deve avere nei confronti dei propri figli, questa non sta sul podio. Il carattere dei bambini verrà fuori ugualmente, magsri un po’ più tardi… Sicuramente fa parte di quegli accorgimenti che possono migliorare molto il rapporto con i propri figli e il loro modo di vivere.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...