L’acquario

Talvolta ripenso con tenerezza a quella ragazzina sprovveduta e romantica che pensava di portare giustizia con una buona preparazione, qualche sorriso e maniere eleganti. Parlo di me, ma il Foro di Roma non funziona esattamente così. Ad un’udienza, la compagnia telefonica controparte si presentò con un avvocato dall’ego smisurato e 10 erinni praticanti in coda per sostenerlo. L’Avvocato. E L’Ego. Continua a leggere

Annunci
Italiani in Italia: Serena e Le Pensierose

Italiani in Italia: Serena e Le Pensierose

 [ Follow my blog with Bloglovin ]

Ideai questa rubrica Italiani in Italia mentre vivevo in Bulgaria con la mia famiglia. Quando si è lontani ci si accorge del buono che c’è nel nostro Bel Paese. Mi ripromisi di non dimenticarmene una volta rientrati in Italia, per non cadere nella trappola asfissiante dei soliti giri di polemiche vittimistiche in cui l’italiano medio sguazza senza contegno e privo di orgoglio. Così è stato e continua ad essere, per me stessa, per la mia famiglia soprattutto, nonostante gli accadimenti quotidiani generali remino contro. Vivere in Italia, a Roma, in Sicilia, a Milano, ovunque ci si trovi, è bello!

E dove c’è del buono, ci sono prima di tutto delle persone intraprendenti che fanno qualcosa su cui vale la penna soffermarsi, anche solo il tempo di una breve lettura. Da questo il titolo trait d’union del progetto. Io vorrei scovarle tutte, queste persone, e  appunterò in questo blog quelle che incontrerò! Per me, e per chi con me avrà il piacere di conoscerle.  Continua a leggere

La vita è un’estate

A quanti di voi mi chiedono e si domandano cosa voglia dire, infondo, “la vita è un’estate” rispondo volentieri condividendo il mio personalissimo pensiero secondo cui la stagione estiva rappresenta la sintesi perfetta di una vita.
Una grande esplosione dei sensi e grosse sudate; succosissima frutta e terreni crepati per la siccità; trionfo di colori e paglia secca, lunghe corse gioiose e poi tanta sete; divertimento sfrenato e compiti per le vacanze, cose belle e cose brutte. È la vita. E’ così. In questo modo mi ricordo che ci sono cose che vanno prese meno sul serio, mentre altre, importanti o difficili da accettare, si può trovare il modo di trattarle con un velo di leggerezza o perlomeno, il pensiero dell’estate mi aiuta a non tralasciare le cose o le persone belle che rimangono attorno e continuano ad esserci, nonostante un fatto brutto abbia suonato al campanello.
Spero che la spiegazione sia stata esaustiva e non vi abbia deluso e che condividiate questa mia convinzione. Pensateci… scrivetevelo da qualche parte… mettetevelo nel portafogli…

Coraggio,
la vita è un’estate. :)

Solstizio d’Estate

20140620-105000-39000331.jpg

Che parola stizzosa…solstizio! Eppure è proprio così che si chiama, in Italia, il primo giorno d’estate. Mio figlio è nato, facendosi attendere, per l’equinozio d’autunno. Così dal quel giorno, ogni volta che la stagione cambia mi ci soffermo un pochino di più.

Estate.

Trentacinque gradi, un po’ di umidità, il phon pensionato nell’armadietto, i ricci prepotenti, l’aspetto luminoso, la pelle ambrata, i sandali, lo smalto celeste, l’aria calda, i gelati, i parei, i colori chiari, la frutta fresca, il pizzo sangallo, il bianco, la luce, gli oggetti in gomma, le insalate, l’acqua, gli schizzi, le fontane, la sete, le perline colorate, la crema solare, le fette d’anguria,

Continua a leggere